Come scegliere un buon probiotico

I probiotici sono microrganismi vivi e attivi simili a quelli presenti nella flora intestinale umana. Spesso indicati come batteri “buoni” o “amichevoli”, i probiotici possono aiutare a trattare e alleviare i sintomi di determinate condizioni sanitarie, come la diarrea, la sindrome dell’intestino irritabile e ridurre il cancro alla vescica, secondo il Centro Nazionale per la Medicina Complementare e Alternativa. Anche se i probiotici sembrano essere utili, hanno ancora bisogno di ulteriori studi. Devi quindi consultare sempre il proprio medico prima di scegliere o prendere un probiotico.

Selezionare un alimento probiotico o un integratore che contiene il ceppo Lactobacillus rhamnosus GG. Uno studio del luglio 2008 pubblicato sul “Journal of Clinical Gastroenterology” ha scoperto che LGG può contribuire ad alleviare i sintomi associati all’eczema atopico e alle allergie al latte nei bambini e nei neonati. Anche se tutti i lactobacilli facilitano la digestione, questo ceppo specifico fornisce ulteriori vantaggi.

Trovare probiotici con Streptococcus thermophilus in quanto può alleviare le interruzioni derivanti dall’intolleranza al lattosio e dalla diarrea, secondo l’Università di Scienze e Tecnologie del Missouri. Anche se alcuni streoptococchi sono patogeni, questo particolare ceppo può promuovere la regolarità e la digestione.

Utilizzare gli integratori probiotici bifidobatterici da soli o in tandem con altri batteri amichevoli. Generalmente, il bifidobacterium è presente nei yogurt principali e nelle bevande di yogurt. Questi microrganismi sono naturalmente presenti nel tratto intestinale e potrebbero essere efficaci nel prevenire infezioni intestinali delle fodere, nella diarrea nei neonati e nel viaggiatore, nella colite ulcerosa e nel ridurre gli effetti collaterali degli agenti patogeni che causano ulcera. Dovresti soprattutto usare questo probiotico seguendo un corso di antibiotici.

Scegli gli integratori probiotici che contengono Saccharomyces boulardii. Le Saccharomyces possono essere particolarmente utili nel prevenire la diarrea antibiotica associata, diarrea infantile, diarrea del viaggiatore e nella prevenzione delle malattie intestinali causate da Clostridium difficile, secondo MedlinePlus. Questi funghi sono naturalmente presenti nei frutti di lychee e mangostano.

Consumare alternative da latte se preferite evitare cibi fermentati a base di latte. Acquistare yogurt di soia probiotico e latte come fonti di bifidobacterium, streptococcus thermophilus e lattobacilli.