Donando sangue e lavorando

Prendersi cura del tuo corpo attraverso l’esercizio e restituire alla comunità donando il sangue sono due modi per promuovere la salute personale e il benessere. Combinando i due compiti, però, lascia molte persone a chiedersi quali siano le linee guida di sicurezza per esercitarsi in relazione al danno del sangue. Per godere della vostra esperienza di donazione di sangue con la minima quantità di effetti collaterali, evita una fatica fisica sia prima che dopo il somministramento di sangue fino a 24 ore.

Atleti vs Nonathletes

Una donazione di un pint di sangue riduce i livelli di volume del sangue di circa il 10 per cento. Le cellule del sangue rigenerano, restituendo i livelli di sangue al normale dopo circa 48 ore. Tuttavia, il livello di emoglobina nel sangue, il meccanismo di trasporto dell’ossigeno del corpo, in genere non recupera fino a tre o quattro settimane dopo la donazione, per cui gli atleti competitivi possono osservare una lieve diminuzione delle prestazioni fisiche durante quel periodo di tempo. Per gli atleti non competitivi e gli esercenti casuali, la Croce Rossa americana consiglia di evitare attività fisiche e sollevamento pesante per circa cinque ore dopo la donazione. La banca centrale di sangue suggerisce che l’esercizio leggero è sicuro, ma l’esercizio fisico e il sollevamento pesante devono essere evitati per almeno 24 ore. Sulla base di questi suggerimenti, l’esercizio fisico leggero può essere sicuro dopo la donazione, ma si dovrebbe ridurre con cautela nella vostra normale routine di esercizio per ridurre il rischio di lesioni o incidenti.

Studia

Uno studio del 1995 pubblicato sul “American Heart Journal” ha valutato 10 ciclisti maschi prima e dopo le donazioni di sangue per testare l’effetto della donazione di sangue sulle prestazioni. Ogni ciclista è stato misurato per il consumo di ossigeno durante i test di esercizio fisico al basale, due ore prima della donazione, due ore dopo la donazione e sette giorni dopo la donazione. I risultati hanno mostrato che le prestazioni massime dei ciclisti sono diminuite per almeno una settimana. La performance submaximale, tuttavia, non è stata influenzata dalle donazioni di sangue, secondo lo studio. Lo studio ha concluso che mentre i ciclisti competitivi non dovrebbero competere per sette o dieci giorni dopo la donazione, i ciclisti casual che esercitano all’intensità submaximale non possono avere esperienze negative a parte una frequenza cardiaca superiore al normale il giorno dopo l’esercizio.

Suggerimenti

Per migliorare la tua esperienza di donazione di sangue, consumare cibi alti di ferro prima e dopo aver dato sangue per contribuire a ripristinare i livelli di ferro nel sangue. Il ferro da carne di pollame, carne rossa e pesce è più efficacemente assorbito nel flusso sanguigno. Bere almeno 16 once. Di acqua e fluidi, non l’alcool, il giorno prima di donare e continuare a bere molta fluida per 24-48 ore dopo la visita di donazione. Se esegui prima di donare, bevi liquidi per sostituire i fluidi corporei persi durante l’esercizio oltre alla quantità di pre-donazione suggerita. Notare il colore delle urine è una buona indicazione dei livelli di idratazione.

considerazioni

Ascolta il tuo corpo. Le esperienze di donazione post-sangue di ogni individuo variano. Alcune persone possono sperimentare poco o nessun effetto collaterale dopo aver donato il sangue e ritenere che possano riprendere immediatamente il loro normale regime di esercizio. Tuttavia, alcune persone possono sentire gli effetti della donazione di sangue fino a pochi giorni dopo la donazione. Se ritenete vertiginosa, leggera o letargica dopo aver donato, evita di esercitare, bere molta fluida e consumare alimenti ad alto contenuto proteico e carboidrati complessi. Se continui a provare questi sintomi diversi giorni dopo la donazione, contattare il medico o il centro di donazione.