Esercizi per ridurre la calotta di costole causata dalla scoliosi

La scoliosi è una deformità spinale che coinvolge una curvatura laterale nella colonna vertebrale. Gli squilibri muscolari si formano quando i muscoli stretti si sviluppano da un lato della colonna vertebrale e si sviluppano i muscoli indeboliti e allungati dall’altro. I muscoli stretti tirano la spina nella direzione opposta del lato indebolito e allungato causando una concavità sul lato stretto. Il lato indebolito e allungato non è in grado di contrastare il tiro e una convexità si verifica su quella parte. La scoliosi vieta l’allineamento posturale adeguato che porta a molte deviazioni posturali. Una calotta di nervatura è una delle tante deviazioni posturali che possono verificarsi con la scoliosi.

Stessi esercizi laterali

Per correggere la gobba, rafforzare i muscoli sullo stesso lato della ghiera per raddrizzare, stabilizzare e allineare la colonna vertebrale. Eseguire la flessione della spalla in piedi con entrambe le braccia, usando una fascia elastica ancorata al di sotto della vita. Sollevare contro la resistenza della fascia per rafforzare la spalla posteriore e gli estensori spinali. Rafforzare i tuoi estensori della toracica toracica in piedi contro un muro e cercare di raddrizzare la colonna vertebrale sul lato con la ghiera della nervatura per quanto possibile. Il muro fornisce informazioni su come sei diretto e fornisce il supporto nel caso in cui perdi il tuo equilibrio. Fare uno a tre set da otto a 12 ripetizioni ogni altro giorno.

Esercizi laterali di fronte

Esercizi asimmetrici correggono anche la postura e possono impedire ulteriori deviazioni posturali. Fai un braccio in piedi le file scapolari per rafforzare la colonna vertebrale nella direzione opposta della gobba. Ancorare una fascia elastica ad una maniglia o ad un attacco a muro e tenere la banda con la mano opposta alla bussola della nervatura. Spingere le spalle, ruotandole all’indietro verso la bussola, allentando la colonna vertebrale. Si può anche piegarsi in avanti e utilizzare una campana muto per eseguire lo stesso esercizio. L’estensione del tronco con la rotazione all’indietro aiuta a diminuire una bussola di nervatura. Sdraiati con le braccia al tuo fianco, sollevate e ruotate la spina dorsale verso l’indietro nella direzione della calotta di rinforzo per rafforzare i muscoli che raddrizzano e ruotano la colonna vertebrale. Effettuare la flessione della spalla in posizione unilaterale con una fascia elastica ancorata al di sotto della vita. Sollevare contro la resistenza della fascia per rafforzare la spalla posteriore e gli estensori spinali. Fare uno a tre set da otto a 12 ripetizioni di tutti gli esercizi di rafforzamento in giorni alternativi.

Esercizi di stretching

Esegui esercizi di stretching asimmetrico per allungare il lato stretto o concavo della colonna vertebrale. Lo stretching aiuta a correggere la postura o prevenire un peggioramento delle anomalie posturali. Stendere il petto in una porta o angolo sullo stesso lato della gola per aprire il torace, aumentare la flessibilità del torace e estendere la spina dorsale per stare più dritti. Effettuare una sirena pilatesa con una polarizzazione di rotazione all’indietro per opporsi alla rotazione e alla flessione in avanti dalla bussola della nervatura. Sedetevi con le gambe incrociate o in una formazione a Z, con la mano opposta alla gobba che poggia sul pavimento. Sollevare la mano sul fianco della gobba sopra la tua testa, con la faccia di palma verso l’alto, facendo un lungo arco. Ruotare lentamente all’indietro. Tenere da 20 a 30 secondi per tre o cinque volte. Fai questo tratto tre o cinque volte al giorno per ottenere una migliore flessibilità.

Pratica la postura perfetta

Allineare e mantenere una corretta posizione è un esercizio in sé. I tuoi muscoli lavorano duramente per mantenere la tua posizione e, di conseguenza, sviluppano forza, flessibilità e resistenza. Sedersi e stare dritti per impedire un peggioramento di una bussola di nervatura. Mantenere le orecchie sulle spalle e sul mento verso il petto. Mantenere le spalle oltre i fianchi, il livello del bacino, le ginocchia ei piedi che si affacciano in larghezza dell’anca in avanti, con le ginocchia sulle caviglie. Praticare una postura perfetta può sembrare inutile e troppo semplice, ma può aiutare a tenere tollerabili i disagi di una deformità spinale. Puoi fare in modo sicuro e comodo le attività che ti piace quando la tua spina dorsale è dritta.