La vitamina K funziona sulle vene di ragno?

Le vene di ragno sono sottili e piccole vene appena sotto la superficie della pelle. Possono essere rossi o blu e irradiano da un’area centrale come piccole reti. Questo segno di invecchiamento appare spesso sulle gambe. Può essere nascosto con pantaloncini più lunghi e più lunghi fino a quando non accettiamo le vene o cerchiamo di fare qualcosa a riguardo. Alcuni trattamenti topici includono la vitamina K.

Vitamina K

La vitamina K aiuta il sangue a coagulare dopo un infortunio o una chirurgia. La maggior parte delle persone consuma facilmente quantità adeguate di questa vitamina in alimenti comuni come verdure verdi, prugne, avocado e cavolini di Bruxelles. La vitamina K può anche essere applicata alla pelle topicamente, ingerita in integratori o iniettata.

Vene Spider

Le vene del ragno sono estremamente comuni, soprattutto nelle donne. A differenza delle vene varicose, sono piccole e indolore, ma possono ancora essere un afflitto alla vanità. Questi piccoli capillari sono stati sovrastati fino al punto di dilatazione permanente, causando che le pareti capillari si indeboliscono e si gonfiano. Nel tempo, possono aumentare le dimensioni. Le vene di ragno, chiamate anche vene di filo, sono spesso ereditarie e tendono a moltiplicarsi con l’età. Altre cause includono la gravidanza, l’obesità, la terapia sostitutiva dell’estrogeno, la mancanza di esercizio fisico, i danni al sole e le pillole per il controllo delle nascite.

Vitamine K Creme

Le opinioni su se le creme di vitamina K lavorano drasticamente. I produttori affermano che con applicazione ripetuta, le vene di ragno iniziano a svanire in circa sei settimane. Una volta che le vene scompaiono, dovreste continuare a comprare e applicare la crema a tempo indeterminato per evitare la riapparizione delle vene. Una crema spiega che la vitamina K applicata localmente scende a capillari danneggiati e coaguli sanguigno. Il tessuto poi guarisce. Ma veindirectory.com, il cui consiglio di consulenza è medici specializzati nelle vene, insiste sul fatto che i dati scientifici non supportano queste affermazioni.

Altri trattamenti

Diversi altri trattamenti sono disponibili per il trattamento delle vene di ragno, ma sono più invasive e più costose. La microscleroterapia comporta l’iniezione di una sostanza chimica nella vena del ragno che causa l’infiammazione. Nel giro di poche settimane la sostanza chimica distrugge la vena, che lo rende lentamente scomparire. Il laser e la luce pulsata intensa (IPL) possono essere utilizzati su vene che non rispondono alla microscleroterapia o in luoghi sensibili come il viso. Di solito sono necessari due o cinque trattamenti.