Sprinting bruciare più grasso?

Lo sprint è in esecuzione il più velocemente possibile per un breve periodo di tempo o distanza. Anche se lo sprint brucia un sacco di calorie, non c’è abbastanza tempo per il corpo per utilizzare il grasso come fonte di combustibile durante uno sprint. Molte persone che desiderano perdere peso spesso si confondono con quale tipo di esercizio è il migliore per aumentare la riduzione del grasso. Secondo Robert dos Remedios, direttore della velocità, della forza e del condizionamento a College of the Canyons di Santa Clarita, in California, il modo migliore per bruciare i grassi è quello di eseguire esercizi ad alta intensità.

Energia a lungo termine

L’esercizio aerobico è qualsiasi tipo di esercizio che è possibile sostenere per un lungo periodo di tempo ad un ritmo costante, come jogging e camminata. Il corpo usa ossigeno, glucosio e grasso nel metabolismo aerobico per produrre energia. Sprint non utilizza il percorso metabolico aerobico per funzionare, ma l’effetto post-effetto dello sprint fa.

Energia intensa

L’esercizio anaerobico non richiede l’utilizzo di ossigeno per eseguire. La fonte primaria di combustibile del tuo corpo viene da composti ad alta energia chiamati adenosina trifosfato, o ATP, che viene immagazzinato e riciclato nei muscoli. Poiché il tuo corpo ha una quantità limitata di storage ATP, non sarai in grado di eseguire esercizi ad alta intensità per più di 10 secondi. Secondo Vern Gambetta, direttore del Gambetta Sports Training Systems di Sarasota, Florida, il tuo corpo utilizza l’ATP memorizzato e un certo glucosio per l’energia durante lo sprint. Per gli sprint più lunghi o per qualsiasi esercizio ad alta intensità, il corpo usa glucosio come fonte di energia per rendere più ATP.

EPOC: Il bruciatore successivo

Dopo un attacco di sprint, il metabolismo del tuo corpo aumenta per recuperare la mancanza di ossigeno e per recuperare il suo stato di riposo. Questo processo è chiamato un eccesso di consumo post-esercizio, o EPOC, dove il tuo corpo brucia un numero maggiore di calorie dopo un esercizio fisico intenso. Mentre il tuo corpo ripara i tessuti muscolari e riempie le sostanze nutritive delle cellule, utilizza il grasso come fonte di carburante principale per l’energia in EPOC. Nel 1994, il dottor Angelo Trembblay, esercitatore di fisiologia presso l’Università Laval di Quebec, Canada, ha condotto uno studio sull’EPOC con due gruppi di persone. Un gruppo ha fatto esercizi ad alta intensità a diversi intervalli, mentre il secondo gruppo ha fatto un’aerobica costante. Il primo gruppo ha bruciato tre volte più grasso corporeo rispetto al secondo gruppo. Pertanto, il sprint causa il tuo corpo a sottoporsi a EPOC, che utilizza grassi per l’energia per recuperare.

Essere un bruciatore migliore

Molte persone credono che fare esercizio a bassa intensità per un lungo periodo di tempo brucia la maggior parte del grasso. Sebbene il corpo utilizzi circa il 50% delle sue calorie dal grasso durante l’esercizio a bassa intensità, il numero di calorie bruciate è molto inferiore a quello dell’esercizio ad alta intensità, che utilizza circa il 90% della sua energia da glucosio. Secondo Gambetta, gli effetti dell’EPOC da fare sprint e altri esercizi ad alta intensità vi aiuteranno a bruciare i grassi dopo l’esercizio.

Il meglio di entrambi i mondi

La frequenza e la durata delle sessioni di esercizio hanno un effetto profondo su quanto grassi si bruciano nel tempo. L’esercizio di resistenza a lunga durata può essere altrettanto efficace come il sprint se viene eseguito in modo coerente. Mentre sprint brucia più calorie in un unico incontro, la durata di un singolo sprint è solo secondi rispetto ai minuti o alle ore di esercizio di resistenza. Le intersezioni di sprint tra periodi più lunghi di esercizio di resistenza, una tecnica chiamata intervalli di intensità ad alta intensità, o HIIT, porteranno sia vantaggi aerobici che anaerobici per il metabolismo dei grassi.