Tè di ibisco e gravidanza

I fiori rosa brillanti della pianta di ibisco ottengono il loro colore dall’alto livello di antiossidanti della pianta. Questi antiossidanti possono fornire alcuni vantaggi per le donne in gravidanza, ma la pianta può anche influenzare l’attività ormonale, quindi non consumare il tè di ibisco durante il tuo primo trimestre. Non esistono prove cliniche conclusive per sostenere l’uso medicinale dell’ibisco e non dovrebbero sostituire il trattamento medico convenzionale. Discutere i rischi con il medico prima di bere il tè di ibisco.

Ibisco

Secondo il “Manuale delle colture energetiche”, l’ibisco è una pianta fiorita che cresce nelle regioni tropicali e subtropicali. Produce frutta e foglie commestibili, fibre utili per la creazione di tela e un fiore vistoso. Il fiore secco dell’ibisco è l’ingrediente principale del tè ibisco. Sia i semi che il fiore dell’ibisco possono avere proprietà medicinali.

Uso tradizionale

Gli usi tradizionali del tè di ibisco variano dal trattamento per il cancro ai disturbi digestivi. Secondo il “Manuale delle colture energetiche”, un’infusione di fiori di ibisco può aiutare a combattere gli organismi infettivi, a pulire il sangue e la linfa e lenire e tonificare il tratto digestivo. Le condizioni che possono contribuire a risolvere includono tosse, problemi cardiaci, alta pressione sanguigna e scorbuto. Nonostante la tradizione dell’uso medicinale, non esistono prove cliniche conclusive per sostenere l’uso di ibisco per queste condizioni.

Influenza estrogenica

Secondo uno studio della Guru Jambheshwar, Università di Scienza e Tecnologia in India, l’uso di tè ibisco come un controllo naturale delle nascite risale ai tempi antichi. Lo studio ha dimostrato che l’estratto di origine ibisco può influenzare i livelli di estrogeni e prevenire l’impianto e la gravidanza. Evitare di bere il tè di ibisco durante il primo trimestre di gravidanza a causa della possibile interferenza con l’attività ormonale dell’erba.

antiossidanti

Dopo il primo trimestre, quando la gravidanza è stabilita, il tè ibisco può essere sicuro per le donne in gravidanza e potrebbe fornire alcuni potenziali benefici. Secondo il Centro Bastyr per la Salute Naturale, il tè dell’ibusco è ricco di antiossidanti, in particolare di flavonoidi. Questi composti speciali aiutano a proteggere le cellule del corpo da danni da radicali liberi – elementi tossici che possono contribuire alla degenerazione e alle malattie del corpo. Consumare alti livelli di antiossidanti – come quelli trovati in tè ibisco – possono contribuire a rafforzare la vostra immunità e altri sistemi del corpo e mantenere voi e il vostro bambino sano e forte. Non esistono prove cliniche conclusive sui benefici degli antiossidanti nel tè ibisco.

Pressione sanguigna

L’uso tradizionale dell’ibisco per abbassare la pressione sanguigna può avere una certa validità. Uno studio del 2004 pubblicato in Phytomedicine ha scoperto che una tazza di tè di ibisco ha un effetto simile al farmaco della pressione sanguigna di captopril e può abbassare la pressione sanguigna dilatando i vasi sanguigni, afferma il Bastyr Center for Health Health. La pressione sanguigna è spesso aumentata durante la gravidanza, e il tè ibisco può aiutare a diminuirlo con minimi effetti collaterali. Ma non esistono prove cliniche conclusive per sostenere il suo uso medicinale. Consultare il medico o l’ostetrica prima di bere il tè dell’ibisco.